Castagnole al Cacao e Ricotta Morbidissime

Le Castagnole sono un dolce carnevalesco diffuso in tutta Italia, a forma di deliziose palline, i cui ingredienti principali sono uova, zucchero, farina e burro, ma ne esistono molte varianti, e possono essere fritte o al forno, per poi essere servite con zucchero a velo o semolato. A dire il vero, quelle fritte sono più buone perchè rimangono morbide persino il giorno dopo, e poi se non si frigge a Carnevale, quando altrimenti? Io vi propongo questa versione con cacao e ricotta che è piaciuta tantissimo a tutti, in particolare ai bambini, che non smettevano di mangiarle fino a che non sono finite 😉

Difficoltà: molto bassa

Tempi di preparazione: 10 min, più 20 min di riposo

Tempi di cottura: 7-8 min

Costo: molto basso

Ingredienti per 6 persone
  • 180 gr di farina 00
  • 20 gr di cacao in polvere
  • 1 uovo medio
  • 60 gr di zucchero semolato
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 cucchiai di liquore Amaretto o Strega, o Rum, o altro
  • 40 gr di burro fuso
  • 100 gr di ricotta
  • 6 gr di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1lt di olio di semi di girasole o di arachidi per friggere
  • zucchero a velo per gurnire
Procedimento

In un pentolino fate sciogliere il burro a fuoco molto lento.

In una ciotola, setacciate la farina con il cacao e il lievito e la vanillina, ed aggiungete lo zucchero. Date una mescolata con un cucchiaio, e formate un buco al centro.

Nella stessa ciotola, versate l’uovo, il liquore e il burro fuso, la ricotta e il pizzico di sale, ed impastate inizilmente con una forchetta, e poi proseguite su un piano di lavoro, fino ad ottenere un composto compatto e uniforme, più o meno come una frolla.

Avvolgete il panetto nella pellicola, e fate riposare 20 minuti a temperatura ambiente.

Dopo di che passate alla formazione delle castagnole.

Prendete un pezzettino di impasto, e arrotolatelo con le mani. Per capirci, la dimensione delle palline deve essere un pò meno grande di una ciliegia, perchè durante la cottura si gonfieranno.

Una volta formate tutte le palline, cuocetele in abbondante olio per friggere e fuoco medio-alto. Appena le immergerete, saliranno a galla. Giratele con una schiumarola, e scolatele su un piatto rivestito di carta assorbente per togliere l’olio in eccesso.

Fatele raffreddare, cospargetele di zucchero a velo, e servite 😉

Suggerimenti

Se preferite, potete arricchire le vostre Castagnole con la buccia grattugiata di un’arancia biologica, e aggiungere delle gocce di cioccolato all’interno di ciascuna pallina prima della cottura.

Consigli

Le Castagnole si conservano chiuse sotto una campana di vetro a temperatura ambiente per massimo due giorni. Rimangono  morbide persino il giorno dopo.

3 Commenti

Rispondi