Gubana

La gubana è un dolce tipico del Friuli a base di pasta dolce lievitata a forma di chioccia con un ripieno di noci, mandorle, pinoli, grappa, uvetta ed altra frutta secca.. Si prepara in occasione di feste come Natale, Pasqua, matrimoni e sagre paesane. E’ il regalo che si fa per augurare prosperità e ricchezza. Volete sapere come si fa? Mani in pasta e prepariamola insieme 😉

Difficoltà: media
Tempi di preparazione: 50 min
Tempi di cottura: 45-50 min
Costo: medio

Ingredienti per il lievitino

  • 150 gr di farina 00
  • 85 gr di latte
  • 6 gr di lievito di birra fresco o 3 gr di lievito di birra secco o 70 gr di lievito madre rinfrescato

Ingredienti per uno stampo di 22 cm di diametro

  • 350 gr di farina 00
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 170 gr di uova intere (circa tre uova grandi a temperatura ambiente)
  • 40 gr di latte a temperatura ambiente
  • 15 gr di grappa
  • la buccia grattugiata di un limone biologico
  • 80 gr di burro a temperatura ambiente
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo per spennellare

Per il ripieno

  • 250 gr di gherigli di noci
  • 120 gr di pinoli
  • 150 gr di uvetta
  • 60 gr di mandorle
  • 60 gr di nocciole
  • 60 gr di biscotti secchi tipo petit o pangrattato
  • la scorza grattugiata di 1 limone e di 1 arancia
  • 50 gr di burro a temperatura ambiente
  • 100 ml di marsala o grappa

Procedimento

Per prima cosa preparate il lievitino. In una ciotola sciogliete il lievito nel latte ed aggiungete la farina. Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo ancora leggermente appiccicoso e fate lievitare a temperatura ambiente coperto con pellicola fino al raddoppio del volume.

Nel boccale della planetaria con gancio ad uncino, versate la farina, lo zucchero e il lievitino raddoppiato di volume. Battete le uova a parte con una forchetta e versate anche queste nella planetaria, poi anche la buccia del limone grattugiata e la grappa. Cominciate ad azionare la planetaria e versate anche il latte a filo. Aumentate la velocità e aggiungete anche il sale.

Quando l’impasto si sarà incordato, aggiungete il burro poco alla volta ed impastate a velocità media per 5-6 minuti. L’impasto dovrà risultare elastico e incordato.

Coprite l’impasto ottenuto con pellicola e fate lievitare fino a raddoppio del volume.

Nel frattempo preparate il ripieno. In una ciotola mescolate le noci, le mandorle, le nocciole e i biscotti tritati grossolanamente, aggiungete anche i pinoli. Versate il burro fuso, l’uvetta, le bucce di limone ed arancia grattugiate, il marsala.

Dividete i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ferma. Versate sia i tuorli che gli albumi nel ripieno e amalgamate il tutto con una spatola cercando di non far smonatare gli albumi. Ora il vostro ripieno è pronto.

Quando l’impasto avrà raddoppiato il volume iniziale, stendetelo con il mattarello su un piano di lavoro leggermente infarinato in un rettangolo spesso circa mezzo cm. Distribuite uniformemente il ripieno sulla superfice ed arrotolate dal lato lungo fino ad ottenere un salsicciotto.

Arrotolate il salsicciotto su se stesso nella tortiera imburrata ed infarinata, partendo dal centro e formando una spirale.

Lasciate lievitare ancora un’ora nel forno spento. Dopo di che spennellate con un uovo battuto, spolverate con lo zucchero a velo (facoltativo) e infornate in forno statico preriscaldato a 170 gradi per circa 50-60 min. Fate sempre la prova stecchino prima di sfornarla.

A cottura terminata, sfornate la vostra gubana e lasciatela raffreddare prima di servirla. Buon appetito! 😉

Suggerimenti e conservazione

Per una versione ancora più golosa della gubana, vi suggerisco di aggiungere delle gocce di cioccolato fondente al ripieno. La gubana si conserva sotto una campana di vatro o avvolta nella pellicola a temperatura ambiente per circa 2-3 giorni.

One comment

Rispondi