Le zeppole con patate

Sin da quando ero piccola, a casa mia si soleva preparare le zeppole con patate in occasione di festicciole, sagre di paese e ricorrenze in cui il numero dei partecipanti era notevole, oppure c’era sempre qualche vicino di casa o parente molto riconoscente a cui destinarle, perchè ne vengono fuori sempre in grandi quantità. Le zeppole sono delle ciambelle dolci fritte ricoperte di zucchero, talvolta misto a cannella, che i bambini adorano particolarmente per la loro semplicità, perchè sono soffici e golose. Una tira l’altra e finiscono in men che non si dica, qualsiasi siano le quantità che avete preparato. Se dovessero rimanere, il giorno dopo passatele un minuto in forno o pochi secondi al microonde, e ritorneranno soffici come appena fatte. Vi mostro subito come prepararle 🙂

Difficoltà: bassa

Tempi di preparazione: 30 min più lievitazione

Tempi di cottura: 25 min

Costo: basso

Ingredienti
  • 300 gr di patate sbucciate
  • 500 gr di farina 00
  • 60 gr di zucchero semolato
  • 25 gr di lievito di birra
  • 120 gr di latte
  • 3 uova medie
  • la scorza grattugiata di un limone biologico
  • 8 gr di sale
  • 70 gr di burro ammorbidito
  • 1 l di olio di semi di arachidi per friggere
  • zucchero semolato per guarnire, o se preferite zucchero a velo
Procedimento

Per prima cosa sbucciate e lessate le patate in abbondante acqua bollente. Scolatele bene, fate intiepidire, e passatele con lo schiaccia patate.

Nel boccale della planetaria o in una ciotola sciogliete il lievito nel latte (non necessariamente tiepido), aggiungete lo zucchero e la buccia di limone grattugiata, la farina, le patate schiacciate, e impastate fino ad ottenere un impasto sodo ed omogeneo.

Aggiungete anche il sale e le uova una alla volta. Non aggiungete un altro uovo prima che quello precedente non sia stato del tutto assorbito.

Alla fine aggiungete anche il burro ammorbidito anche questo poco per volta, ed ecco pronto il vostro impasto liscio ed omogeneo.

Mettetelo in una ciotola, coprite con pellicola, e fate lievitare fino al raddoppio del volume.

Trascorso questo tempo, prelevate una piccola quantità di impasto, formate un cordoncino, e sovrapponete le estremità lasciando liberi solo pochi mm.

Procedete in questo modo fino ad esarimento dell’impasto, e fate lievitare coperte con pellicola circa un’ora su una superficie ben infarinata.

Dopo di che friggete le vostre zeppole in abbondante olio bollente, circa 3 o 4 per volta, e scolatele ben dorate su un piatto ricoperto di carta assorbente.

Cospargetele di zucchero semolato, e se volete di zucchero misto a cannella, man mano che le friggete, ed ecco pronte le vostre deliziose zeppole!!! Godetevele tutte!!! 😛

 

Suggerimenti e conservazione

Vi consiglio di non usare patate novelle perchè sono più ricche di acqua e assorbiranno molta più farina del dovuto. In questo caso, vi consiglio di preparare le patate schiacciate il giorno prima così che risulteranno meno umide. Le zeppole si conservano chiuse in un contenitore ermetico a temperatura ambiente per massimo tre giorni.

Rispondi