Muffins yogurt e gocce di cioccolato

I muffins sono dei dolcetti americani molto golosi, oramai conosciuti ovunque. Ho sperimentato questa ricetta quando vivevo in Canada e non l’ho mai cambiata, perchè sono i migliori muffins che io abbia mai mangiato. Sono anche velocissimi e semplicissimi da fare, ottimi a colazione e a merenda. Provateli anche voi e poi mi direte 😉

Difficoltà: facilissimi

Tempi di preparazione: 10 min

Tempi di cottura: 25 min

Costo: basso

Ingredienti per 12 muffins

  • 220 gr di farina 00
  • 130 gr di zucchero semolato
  • 125 ml di yogurt greco
  • 2 uova medie
  • 50 ml di latte
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di aceto di vino bianco o aceto di mele
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere (mezza bustina)
  • 1 pizzico di sale
  • 80 gr di gocce di cioccolato fonfente

Procedimento

In una ciotola mettete la farina, lo zucchero, la bustina di vanillina, il bicarbonato, il pizzico di sale, il lievito, e mescolate con una frusta manuale.

In un’altra ciotola, mettete le uova, il latte, lo yogurt e l’aceto e mescolate con la frusta manuale giusto per mettere insieme gli ingredienti, quindi non vanno lavorati a lungo.

Versate  le farine nella ciotola degli ingredienti liquidi, mescolate velocemente con la frusta manuale, aggiungete anche le gocce di cioccolato e  mescolate delicatamente.

Versate il composto ottenuto negli appositi pirottini di carta. Riempiteli circa 3/4, non fino l’orlo, altrimenti strabordano durante la cottura.

Infornate a forno preriscaldato statico a 180 gradi per 20-25 minuti, e i vostri muffins sono pronti 😉

Suggerimenti

In questa ricetta compare un ingrediente insolito per i dolci, l’aceto. Questo serve a reagire con il bicarbonato e provocare una reazione chimica che dà ai muffins la spinta per una maggiore lievitazione. Vi assicuro che al gusto non sentirete neanche la traccia di aceto, ma vedrete soltato dei dolcetti sofficissimi e gonfi.

Consigli

I muffins si conservano 2-3 giorni chiusi sotto una campana di vetro.

Rispondi