Panini napoletani

Uno dei classici street food partenopei è senza dubbio il panino napoletano, un soffice pane farcito con salumi e formaggi assolutamente irresistibile. Sono presenti in qualsiasi rosticceria delle via di Napoli, e si possono facilmente riprodurrre a casa con la farcitura che preferite. Perfetti per tutte le occasioni, feste, pranzo a sacco, merenda, cena veloce, una vera e propria garanzia!!! 😉

Difficoltà: bassa

Tempi di preparazione: 20 min più lievitazione

Tempi di cottura: 20 min

Costo: basso

Ingredienti
  • 400 gr di farina manitoba
  • 400 gr di farina 0
  • 60 gr di burro
  • 600 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di pepe nero macinato
  • 12 gr di lievito di birra
  • mezzo cucchiaino di zucchero
  • 16 gr di sale
  • 100 gr di salame napoletano a dadini
  • 100 gr di prosciutto crudo a dadini
  • 100 gr di prosciutto cotto a dadini
  • 100 gr di formaggio tipo provolone
  • 2 uova sode (facoltativo)
  • 1 uovo per spennellare
Procedimento

In una ciotola sciogliete il lievito nell’acqua con lo zucchero.

Versate questocomposto nel boccale della planetaria con il gancio a uncino, oppure procedete a mano, e versate anche le farine setacciate, il pepe, e impastate fino a che l’impasto non si incordi.

Dopo di che aggiungete il burro a tocchetti e il sale e continuate ad impastare fino a che l’impasto non si incordi di nuovo. Il composto finale dovrà risultare elastico, morbido e uniforme. Se l’impasto dovesse risultare troppo morbido, aggiungete poca farina, al contrario aggiungete poca acqua. La consistenza dipende dal tipo di farina che andrete ad usare, quindi regolatevi di conseguenza.

Fate lievitare fino a raddoppio di volume. In genere occorrono circa 4 ore, ma variano a seconda della temperatura ambientale.

Nel frattempo preparate la dadolata di formaggi e salumi e le uova sode (io non le ho messe)

Trascorso il tempo di lievitazione, rovesciate l’impasto su un piano di lavoro e ricavate un rettangolo spesso circa 7-8 mm.

Distribuite uniformemente i salumi e il formaggio a dadini e cominciate a rotolare dal alto lungo del quadrato fino ad ottenere un cilindro.

Con un coltello affilato tagliate il cilindro a fette larghe circa 5 cm, e disponeteli distanziati sulla teglia rivestita di carta forno.

Fate lievitare un’altra ora in forno spento.

Spennellate con un uovo battuto, e infornate e forno preriscaldato ventilato a 180 gradi per 20 minuti.

Quando saranno ben dorati, toglieteli dal forno e fate intiepidire.

Sono ottimi sia caldi, sia freddi 😉

 

 

Rispondi