Pasta Sfoglia Passo Passo Con Foto

La Pasta Sfoglia è una pasta di origine francese, con cui si possono preparare tante ricette diverse, dolci e salate, dalle quiches e rustici, ai canapè, millefoglie, cornetti, ventagli, etc. Per questo è la mia pasta preferita, ma anche per il suo tipico aspetto a strati sottili che la rende leggera, delicata ed elegante. Non è affatto difficile da fare, ci vuole solo un pò di tempo e pazienza, inoltre, il gusto di quella fatta in casa, non ha niente a che vedere con quella comprata. Non vedo l’ora di farla 🙂 Buona lettura!

Difficoltà: medio-bassa

Tempi di preparazione: 2 ore

Tempi di cottura: 20-25 min

Costo: molto basso

Ingredienti per 6 persone
  • 250 gr di farina manitoba
  • 250 gr di farina 00
  • 500 gr di burro
  • 7 gr di sale
  • 250 gr di acqua
  • 2 cucchiai di farina per il panetto di burro
Preparazione

Togliete il panetto di burro dal frigo 10 minuti prima.

In una ciotola, mettete il burro a dadini e due cucchiai di farina. Mescolateli insieme fino a formare un panetto.

Stendetelo in un rettangolo, e avvolgetelo in carta forno o pellicola, e fatelo riposare in frigo per 1 ora.

In un’altra ciotola, versate la farina, il sale e l’acqua e impastate fino ad ottenere un panetto omogeneo.

Se usate la planetaria, adoperate il gancio ad uncino, e non lavorate troppo la pasta, basta il tempo perchè si incordi.

Avvolgete il panetto in un foglio di pellicola, e fatelo riposare in frigo per un’ora.

Passato questo tempo, togliete i due panetti dal frigo.

Stendete il panetto di farina e acqua con il matterello fino a formare un rettangolo piuttosto preciso, dalle dimensioni doppie di quelle del panetto di burro.

Disponete il panetto di burro al centro del rettangolo.

Coprite il panetto di burro con i 4 i lembi di pasta.

Quindi stendete una sfoglia con il matterello.

Ora, piegate la sfoglia come indicato sulle foto, ovvero, piegate prima il lato corto sulla metà della sfoglia, e poi chiudete con l’altro lato corto sulla prima metà.

 

Da questa posizione, girate il panetto a libro, in modo da avere il dorso delle pieghe a sinistra, e stendetelo con il matterello fino a riformare la sfoglia rettangolare.

Rifate le stesse piegature di prima, in modo da ottenere di nuovo un panetto. Avvolgetelo in un foglio di pellicola, e fatelo riposare 30 minuti.

Tirate fuori dal frigo il panetto, e avendo sempre il dorso delle pieghe a sinistra, formate di nuovo la sfoglia rettangolare con il matterello.

Ripiegate la sfoglia di nouvo a formare il panetto.

Riponete adesso il panetto in frigo per altri 30 minuti, avvolto in un foglio di pellicola.

Trascorso questo tempo, ripetete le pieghe per un’ ultima volta, e con il matterello formate la sfoglia che vi servirà per le vostre preparazioni.

La pasta sfoglia si cuoce a forno statico preriscaldato a 220 gradi, o a forno ventilato a 210 gradi, per circa 20-25 minuti.

Io ho preparato dei rustici ripieni di ricotta e prosciutto,e delle pizzette con salame, pomodorini e scaglie di parmigiano, una vera delizia!!! 😉

Suggerimenti

Rispettate i tempi di riposo in frigo, perchè la pasta sfoglia ha bisogno di perdere elasticità per essere tirata a sfoglia. Per quanto riguarda la cottura, la Pasta Sfoglia ha bisogno di ricevere più calore soprattutto dalla parte inferiore del forno.

Consigli

Una volta preparata, la pasta sfoglia si conserva in frigo per circa tre giorni, avvolta in un foglio di pellicola. Si può anche congelare, ben avvolta da pellicola, e scongelare riponendola in frigo la sera prima.

 

 

Rispondi