Pizze fritte

 

Le pizze fritte sono un piatto tipico della tradizione napoletana. Semplici o farcite, piacciono proprio a tutti e sono ideali come secondo. Pochissimi ingredienti per un risultato davvero da leccarsi i baffi 😉

Ingredienti  per l’impasto di 6-7 pizze grandi  (20 cm. di diametro)

  • 500 gr. di farina 00
  • 10 gr. di lievito di birra fresco
  • 350 ml. di acqua
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • un cucchiaino raso di zucchero o miele o malto (io metto sempre lo zucchero perchè in casa c’è sempre)
  • 12  gr. di sale
  • circa 1 l. di olio per friggere di arachidi o girasole.

  • Ingredienti per il condimento

  • passata di pomodoro
  • basilico
  • mezza cipolla
  • uno spicchio d`aglio
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • 300 gr. di mozzarella.

Procedimento per l’impasto

Per prima cosa fate sciogliere il lievito e lo zucchero nell`acqua. Adesso potete procedere a mano o con una impastatrice. Ovviamente con l`impastatrice riducete tempi e fatica, ma il risultato non cambia.

Nella farina aggiungere l`acqua con lievito e zucchero e cominciate a impastare con le mani o utilizzando una impastatrice con gancio a velocità 2. Versate l’olio e in ultimo il sale e impastate per 10 minuti. L’impasto dovrà risultare liscio e omogeneo.
Disponete il panetto ottenuto in un recipiente ben coperto e mettetelo nel forno con la luce accesa e lasciate che raddoppi il suo volume. Ci vorranno circa due, tre ore.

Dopo che avrà raddoppiato il suo volume, rovesciate l’impasto su una spianatoia e lavoratelo brevemente con l’aggiunta di poca farina. Dopo di che dividetelo in 6-7 porzioni uguali di circa 100 gr. ciascuna (utilizzate una bilancia)  e disponeteli distanziati e coperti su una superficie asciutta. Dovronno raddoppiare di volume, dopo di che saranno pronti per essere stesi e fritti.

Per stendere i panetti,non utilizzate mai il matterello, ma solo i polpastrelli delle mani dal centro verso l’esterno e aggiungete sempre una base di farina sul piano di lavoro prima di cominciare a stendere il panetto. Stendeteli dello spessore di circa 3-4 mm. non di più altrimenti la pasta risulterà cruda all’interno; e nemmeno troppo sottili altrimenti si bruceranno.
IMG_20180809_194157.jpgDopo di che, utilizzate una padella antiaderente dai bordi alti e versate l’olio per friggere. Accendete a fuoco alto e lasciate che l’olio raggiunga la temperatura giusta. Fate la prova con un pezzettino di pasta, se comincia a friggere, significa che l’olio è pronto. Friggetele una alla volta circa due minuti per lato, dovranno essere gonfie e dorate, dopo di che adagiatele su un piatto con carta assorbente e conditele col sugo di pomodoro, mozzarella, parmigiano e basilico.IMG_20180809_201431.jpg

Procedimento per il condimento

In una pentola antiaderente far soffriggere a fuoco dolce la cipolla, l’aglio e l’olio extra vergine con un pizzico di sale. Versate la passata, mescolate e coprite con coperchio. Il sugo deve essere ben ristretto altrimenti le pizze si inzuppano e perdono croccantezza.

A parte lasciate sgocciolare la mozzarella in un passino così da far perdere l’acqua in eccesso. Preparate anche il parmigiano grattugiato e qualche foglia di basilico se lo gradite.

IMG_20180809_194737.jpgSuggerimenti

La mozzarella del giorno prima è perfetta per questa ricetta perchè più asciutta, ma potete utilizzare anche la scamorza o altri formaggi a pasta morbida se preferite. Se invece volete provare una versione bianca, allora eliminate il sugo di pomodoro e sostituitelo con rucola, mozzarella e prosciutto, o con gli ingredienti che più vi piacciono. Le pizze fritte si prestano bene a ogni tipo di condimento 😉

Consigli

Consiglio di consumare le pizze fritte appena fatte, perchè come tutti i fritti, sono ottime calde, anche se non nego che nella mia famiglia piacciono così tanto che ne preparo sempre in più per una merenda sfiziosa il giorno dopo 😉

Rispondi