Scauratielli cilentani

Gli scauratielli cilentani sono delle deliziose zeppoline al miele le cui origini risalgono alla dominazione greca, ovvero al tempo della fondazione di Poseidonia, l’attuale Pestum tra il VI e il VII secolo a.C. Questo antichissimo dolce veniva preparato durante la notte più lunga dell’anno, quella del solstizio d’inverno, quando l’oscurità prendeva il sopravvento sulla luce, evento che coincideva all’epoca con il giorno di Natale. Si celebrava così la chiusura e la riapertura di un tempo ciclico da cui tutto riprendeva un nuovo inizio. In questa occasione gli antichi greci offrivano agli dei dolciumi a base di miele come queste golosissime zeppole. Scopriamo allora come prepararle insieme 🙂

Difficoltà: bassa

Tempi di preparazione: 1 ora

Tempi di cottura: 25 min.

Costo: basso

Ingredienti per circa 6 personE
  • 500ml di acqua
  • 400 gr di farina 00
  • la buccia di un’arancia, di 1 limone e 2 mandarini
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale
  • mezzo cucchiaino di anice stellato e di cannella
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 2 cucchiai di vino bianco
  • miele di acacia q.b.
  • abbondante olio per friggere
  • zuccherini colorati q.b.
Procedimento

In una pentola di acciaio dal fondo alto che non attacchi mettete l’acqua, le bucce di arancia, limone e mandarini senza la parte bianca, il sale, lo zucchero, la cannella, l’anice stellato, l’olio e il vino, e portate a ebollizione.

Fate bollire per 10 min. con coperchio, in modo che si sprigionino tutti gli aromi.

Prelevate le bucce, abbassate la fiamma a minimo, e versate la farina precedentemente setacciata, tutta in una volta.

Con un cucchiaio di legno mescolate bene, fino a completo assorbimento della farina, e fino a che l’impasto non si stacchi dalle pareti della pentola, e togliete dal fuoco. 

A questo punto oliate leggermente un piano di lavoro o un recipiente largo, versatevi il composto ottenuto e fate raffreddare continuando a lavorarlo con un cucchiaio, fino a che non sarà perfettamente omogeneo e si sarà raffreddato.

Con le mani formate dei cilindri lunghi circa 12 cm e chiudete le estremità come nella foto di seguito.

Friggete gli scauratielli in abbondante olio bollente (io ho usato quello di arachidi) pochi minuti per parte o finchè saranno leggermente dorati e scolateli su carta assorbente.

In una padella larga  versate il miele, fatelo sciogliere a fiamma molto bassa (non deve bruciare), e versatevi le zeppole, mescolate e trasferitele su un piatto da portata. Cospargete le zeppoline di confettini colorati a piacere, ed ecco pronti i vostri irresistibili scauratielli!!! 😉

Consigli e conservazione

Per conferire ancora più gusto alle vostre zeppoline, potete aggiungere delle scorzette di limone e arancia nel miele mentre lo riscaldate. Gli scauratielli si conservano al massimo un paio di giorni chiusi sotto una campana di vetro a temperatura ambiente.

Rispondi