Sugo alla Genovese

Il sugo alla Genovese è un tipico condimento per la pasta di origine napoletana, a base di cipolle e carne di manzo, molto gustoso. Ma se è un primo napoletano, perchè si chiama Genovese? Alcuni pensano che siano stati gli immigranti e mercanti genovesi durante il Rinascimento a portare questa ricetta a Nopoli, altri, sostengono che derivi dal nome del cuoco che per la prima volta la preparò, e che era soprannominato “o genovese”. Voi a quale di queste spigazioni dareste più credito? Però, una cosa è sicura, la Genovese è davvero un piatto fantastico, quindi, genovese o napoletano, dico grazie a colui che ci ha lasciato questo patrimonio culinario 😉

Difficoltà: bassa

Tempi di preparazione: 20 min

Tempi di cottura: 2 h

Costo: basso

Ingredienti per 4 persone
  • 1 kg di carne di manzo, girello
  • 1 kg di cipolle
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 1 foglia di alloro
  • 1 chiodo di garofano (facoltatico)
  • 1 cucchiaio di polpa di pomodoro
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 400 gr di pasta corta tipo ziti, rigatoni o penne
  • abbondante parmigiano grattugiato per condire
procedimento

Preparate tutte le verdure, cipolle, carota e sedano.

Tritate la carota e il sedano e fateli soffriggere dolcemente in una pentola capiente con l’olio e un pizzico di sale.

Aggiungete i pezzettoni di carne, l’alloro e il chiodo di garofano, e fateli dorare.

Versate il vino e lasciate sfumare per qualche minuto.

Tagliate finemente le cipolle e aggiungetele nella pentola.

Aggiungete anche la polpa di pomodoro, mescolate bene, aggiustate di sale, incoperchiate e lasciate cuocere per circa 2 ore, girando di tanto in tanto.

Dopo di che, potete passare alla preparazione della pasta.

Calate la pasta corta che preferite, di solito si usano ziti, rigatoni o penne, in abbondante acqua salata. Scolatela al dente e versatela nel sugo alla Genovese pronto.

Fate cuocere altri pochi minuti, Se occorre, aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta.

Versate il parmigiano grattugiato, mescolate ed impiattate ancora fumanti… Buon appetito! 🙂

 

Suggerimenti

Potete usare il tipo di cipolla che preferite, mentre la scelta della carne è importante. Deve essere di mucca e non deve sfaldarsi dopo più di due ore di cottura, quindi il girello è il pezzo consigliato. Inoltre l’aggiunta del chiodo di garofano rende questo piatto piacevolmente profumato.

Rispondi