Zeppole fritte

Ognuno le chiama in modo diverso, zeppole, krapfen, chi graffe o donuts a seconda della forma e dal paese di provenienza, e ognuno ha la sua ricetta. Bene, anche io ne ho una tutta mia che è la sintesi di una ricetta tradizionale e di una moderna. Il risultato è un dolce dal procedimento molto semplificato e una morbidezza e leggerezza che vi sorprenderanno. Vediamo insieme come si preparano 😉

Difficoltà: bassa
Tempi di preparazione: 12 min più lievitazione
Tempi di cottura: 20 min
Costo: basso

Ingredienti:

  • 500 gr di farina 00
  • 10 gr di lievito di birra fresco, oppure 5 gr di quello secco o 60 gr di lievito madre
  • 200 ml di latte a temperatura ambiente
  • 150 ml di panna liquida
  • 1 uovo medio a temperatura ambiente
  • 40 gr di zucchero semolato
  • la buccia grattugiata di 1 limone biologico
  • 1 cucchiaino di zucchero vanigliato o i semi di una bacca di vaniglia
  • 40 gr di burro a temperatura ambiente
  • zucchero semolato e cannella per la farcitura
  • 1 litro di olio di semi per friggere

Procedimento

In una ciotola o nel boccale della planetaria versate la farina e il lievito sbriciolato e inglobatelo nella farina con le mani.

Aggiungete lo zucchero, la vaniglia, la buccia di limone grattugiata e mescolate.

In una ciotola a parte mescolate insieme il latte, la panna e l’uovo. Battete quest’ultimo con una forchetta fino ad ottenere un composto omogeneo. Versate questo composto nella ciotola della farina poco alla volta mentre impastate a mano o con la planetaria con in gancio ad uncino a velocità media. Una volta che il liquido è assorbito dalla farina, aumentate un po’ la velocità e impastate fino ad ottenere un composto ben incordato.

A questo punto potete aggiungere il burro poco alla volta. Impastate fino a completo assorbimento e fino ad ottenere un composto completamente omogeneo, morbido e liscio.

Fate lievitare coperto con pellicola fino a raddoppio del volume iniziale.

Dopo di che riprendete l’impasto, rovesciatelo su una superficie di lavoro ben infarinata, dividetelo a metà per agevolarvi nel lavoro, e stendete una metà con il mattarello fino ad ottenere un rettangolo spesso 2-3 mm. Con un coppapasta o il bordo di un bicchiere per l’acqua incidete sulla pasta per formare tanti cerchi. Poi con un coppapasta più piccino o il bordo di un altro utensile da cucina con lo stesso diametro, incidete al centro di ciascun cerchio in modo da formare delle ciambelle. Ripetete la stessa operazione anche col resto dell’impasto.

Disponete le ciambelle su una superficie infarinata in modo che non si attacchino e coprite con un panno. Fate lievitare circa 45 min.

Dopo di che friggetele 3-4 per volta in abbondante olio di semi bollente, scolatele su un piatto rivestito di carta assorbente e passatele nello zucchero e cannella.

Ecco pronte le vostre golosissime e morbidissime zeppoline!!! 😉

Suggerimenti e conservazione

Se preferite, potete dare anche una forma diversa alle vostre zeppoline prima di cuocerle e sostituire l’aroma della buccia di limone con altro, ad esempio arancia, cedro, mandarino, a senda di quello che avete in casa. Le zeppole si conservano chiuse sotto una campana di vetro per massimo 1 giorno, poi perdono la loro morbidezza, ma vi assicuro che spariranno molto prima!!! 😉

Rispondi