Calamarata

La calamarata è un tipico piatto della tradizione napoletana a base di uno speciale formato di pasta che si chiama appunto “calamarata” a forma di anelli e di un sugo di calamari e pomodorni. E’ molto facile e veloce da realizzare e la pasta viene fatta risottare per gli ultimi minuti di cottura con il condimento di pesce cremoso e saporito da leccarsi i baffi! 😉

Difficoltà: bassa
Tempi di preparazione: 20 min
Tempi di cottura: 18 min
Costo: basso

Ingredienti per 4 persone

  • 350 gr di pasta calamarata
  • 2 calamari medi freschi puliti (circa600 gr)
  • 12-13 pomodorini ciliegino o pachino
  • 1 spicchio grande di aglio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 filo di olio extra vergine di oliva
  • prezzemolo fresco tritato
  • peperoncino a piacere (facoltativo)
  • sale q.b.

Procedimento

Per prima cosa pulite i calamari, eliminate le interiora e la pelle. Tagliateli ad anelli spessi circa un paio di cm.

In una padella antiaderente fate rosolare dolcemente l’algio in camicia (con la buccia e schiacciato) e il peperoncino per un minuto.

Aggiungete i calamari lavati e tagliati (io ho usato anche i tentacoli) e fate cuocere per 3-4 minuti a fuoco medio senza coperchio.

Aggiungere il vino bianco, e una spruzzata di prezzemolo tritato finemente, fate sfumare qualche minuto, poi aggiungete i pomodorini lavati e tagliati nel senso della lunghezza e lasciate cuocere altri 10 min senza coperchio a fuoco medio.

Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua bollente salata per circa 10 min.

Togliete l’aglio e versate la pasta scolata ancora aldente. Mantecate e aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta. Fate cuocere ancora 5 min mantecando continuamente, fino a che non si forma una deliziosa cremina.

Aggiungete del prezzemolo tritato a piacere e servite ancora calda, buon appetito!!! 😉

Rispondi