Challah

Challah è un pane israeliano che ho assaggiato in nord America, dove la comunità ebraica è molto grande.  Con la sua bella crosta dorata fuori e l’interno sofficissimo, è così buono che anche da solo, finisce subito. Assolutamente da provare 😉

Difficoltà: bassa

Tempi di preparazione: 20 min, più circa 4 ore di lievitazione

Tempi di cottura: 15 min

Costo: bassissimo

Ingredienti

  • 400 gr di farina 0
  • 2 cucchiaini di lievito secco
  • 50 gr di zucchero
  • 2 uova intere , più 1 per spennellare
  • 60 ml di olio di girasole
  • 120 ml di acqua tiepida
  • 1 pizzico di sale
  • semi di sesamo o papavero q.b.

Procedimento

Per prima cosa, sciogliere il lievito nell’acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero, e coprire con un foglio di pellicola. Lasciate che si attivi., ci vorranno circa 7-8 minuti. Vedrete una formazione di bolle in superficie.

 

In una planetaria con gancio, o in una ciotola, versate la farina setacciata, lo zucchero, l’acqua con il lievito, e l’olio, e impastate bene per circa 6-7 minuti. Aggiungete un uovo alla volta , e il sale, e continuate ad impastare.

Trasferite l’impasto su un piano di lavoro e impastate fino a che non otterrete un composto liscio ed omogeneo.

Adagiate il panetto in una ciotola, copritelo con un foglio di pellicola e fate lievitare fino a raddoppiare il volume. Ci vorranno circa tre ore.

Dopo di che, versate l’impasto sul piano di lavoro, e riformate il panetto. Dividete il panetto in 5 porzioni uguali. Se volete essere precisi, pesate ogni panetto per farli della stessa misura.

Dividete ogni porzione in 4 piccoli filoncini tutti uniti ad una estremità.

Intrecciate questi filoncini tra di loro, e disponeteli sulla teglia del forno con carta da forno.

Lasciate lievitare nel forno spento per circa un’altra ora. Dopo di che spennellateli con un uovo battuto e ricoprite la superficie con semi di sesamo o papavero.

Infornate a forno statico preriscaldato a 190 gradi per 15-20 minuti.

Suggerimenti

Challah è un pane molto simile a una brioche sofficissima, ma meno dolce, per cui è adatto sia come base per farciture dolci come nutella e marmellata, sia salate come affettati e formaggi.  A voi la scelta 😉

Consigli

Challah si conserva per circa tre giorni  fuori dal frigo in una busta di plastica per alimenti ben chiusa.

 

Rispondi