Vasetti Di Trisamisù Nutella, Vaniglia e Pistacchio

Il Trisamisù è una variante del tiramisù nata dalla combinazione di tre ingredienti come il cioccolato, la vaniglia e il pistacchio che si incontrano a formare un dolce dai colori e sapori multipli. Elegante e solo apparentemente sofisticato, è un dolce che si prepara in poco tempo e con facilità, oltre ad essere un simpatico neologismo. Prepariamolo insieme e lo scoprirete 😉

Difficoltà: bassa

Tempi di preparazione: 30 min

Costo: medio

Ingredienti per 6 vasetti
  • 250 gr di mascarpone
  • 100 gr di zucchero
  • 250 gr di panna da montare
  • 200 gr di savoiardi
  • 1 cucchiaio di nutella
  • 1 cucchiaino di vaniglia
  • 1 cucchiaio di crema al pistacchio
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 cucchiaio di marsala all’uovo o liquore a piacere.
Procedimento

In una ciotola montate la panna.

In un’altra ciotola, amalgamate il mascarpone con lo zucchero.

Unire i due composti e mescolate con un cucchiaio fino ad ottenere una crema compatta.

Dividete equamente la crema in tre ciotole diverse.

 

Nella prima mettete la nutella, nella seconda la vaniglia, nella terza la crema di pistacchio.

Preparate anche la bagna per i savoiardi. Scaldate leggermente il latte e versatelo in una ciotola larga. Aggiungete un cucchiaio di marsala e mescolate.

Prendete i vostri vasetti, e cominciate a comporre il trisamisù. Bagnate poco i savoiardi nel latte e marsala e metteteli alla base del vasetto.

Aggiungete un cucchiaio di crema alla nutella, e continuate con uno strato di savoiardi, poi uno di crema alla vaniglia, poi di nuovo savoiardi, ed infine, uno strato di crema al pistacchio.

Ponete i vostri vasetti in frigo per circa tre ore, e servite.

Suggerimenti

Non riscaldate troppo il latte, deve essere appena tiepido, altrimenti i savoiardi si inzupperanno troppo e diventeranno una poltiglia. Come bagna, se preferite, potreste usare il caffè invece del latte. In questo caso, aggiungete anche un cucchiaio di zucchero alla bagna.

Consigli

I trisamisù si conservano chiusi con un foglio di pellicola in frigo per circa tre giorni.

 

Rispondi