Pasta alla siciliana

La pasta alla siciliana è un primo piatto semplice e veloce, dove il pomodoro e le melanzane sono i protagonisti indiscussi, poi mozzarella o ricotta grattugiata variano a seconda dei luoghi e dei gusti. Questa è la mia versione, buon appetito! 😉

Difficoltà: bassa

Tempi di preparazione: 10 min, più 30 per lo spurgo delle melanzane

Tempi di cottura: 25 min per il sugo di pomodoro, più 10 min per la frittura delle melanzane

Costp: basso

Ingredienti per 4 persone

  • 2 o 3 melenzane medie
  • 500 gr di passata di pomodoro o un barattolo di pelati da 400 gr
  • 1 aglio
  • mezza cipolla
  • 150 gr di mozzarella
  • 400 gr di pasta corta tipo rigatoni, penne, caserecce etc.
  • basilico q.b.

Procedimento

Per prima cosa, spuntate e pulite le melanzane. Tagliatale a dadini, mettetele in uno scolapasta e salatele. Lasciatele spurgare circa 30 minuti. Questo serve a far perdere l’ amaro delle melanzane.

Nel frattempo preparate il sugo. Fate soffriggere uno spicchio d’aglio, la cipolla tagliata finemente e il sale.

Dopo di che, togliete l’aglio, versate la passata di pomodoro e aggiungete qualche foglia di basilico. Lasciate cuocere a fuoco medio 20-25 minuti.

Mettete anche la pentola con l’acqua per la pasta.

Trascorsi i 30 minuti, strizzate con le mani le melanzane (non sciacquatele), e friggetele in una padella antiaderente (io ho usato solo un filo di olio extra vergine di oliva) con coperchio, a fuoco medio per 15 minuti. Non aggiungete sale.

A cottura termita del sugo, aggiungete le melanzane appena cotte e la mozzarella tagliata a dadini.

Scegliete il formato di pasta corta che preferite (io i cavatappi), e calatela quando bolle l’acqua. Aggiungete una manciata di sale e scolatela al dente.

Versate la pasta direttamente nel sugo e mantecate un paio di minuti a fuoco vivace. Impiattate con qualche foglia di basilico e tocchetti di mozzarella fresci, e servite la vostra pasta alla siciliana ancora calda.

Suggerimenti

Se non avete la passata in casa, potete usare un barattolo di pelati, e a cottura ultimata, prima di aggiungere le melenzane, frullate il pomodoro con un minipimer (frullatore a immersione), e otterrete la consistenza desiderata. Inoltre potete usare qualsiasi tipo di melanzane, lunghe, tonde o bianche, e se usate la ricotta salata grattugiata, il vostro piatto sarà ancora più originale.

Consigli

La pasta alla siciliana è buonissima anche riscaldata, o passata al forno 10 minuti, il giorno dopo 😉

 

Rispondi