Pollo ai Peperoni e Curcuma

Il Pollo ai Peperoni è un secondo piatto tipico del Lazio molto appetitoso, in cui la carne di pollo viene insaporita da un delizioso sughetto a base di peperoni, che ho impreziosito con della curcuma, una spezia che conferisce a questo piatto un sapore agro dolce irresistibile. La carne rimane morbida e succulenta e non potrete fare a meno della scarpetta finale!

Difficoltà: bassa

Tempi di preparazione: 15 min

Tempi di cottura: 30 min

Costo: basso

Ingredienti per 4 persone
  • 600 gr di petto di pollo
  • 250 gr di peperoni rossi
  • 250 gr di peperoni gialli
  • 1 radice fresca di curcuma
  • 1 cipolla bianca
  • 1 cipolla rossa
  • 5-6 pomodori pelati
  • olio extra vergine di oliva
  • sale, pepe e prezzemolo a piacere
Procedimento

Pulite, e tagliate a listarelle i peperoni, assicurandosi di togliere tutta la parte bianca per evitare che siano indigesti.

Tagliate anche il petto di pollo a filetti.

Sbucciate la curcuma con la punta di un cucchiaino, e grattugiatela in una padella, aggiungete l’olio e cuocete un minuto a fuoco basso.

Tagliate senza sminuzzare, le cipolle, ed aggiungetele nella padella, facendole appassire dolcemente a fuoco lento, insieme all’olio, la curcuma e un pizzico di sale.

Aggiungete i peperoni, i pomodori pelati, e lasciate cuocere circa 10 minuti. Dopo di che, trasferite il tutto in un piatto e tenete da parte.

Nella stessa padella, senza sciacquarla, versate i filetti di pollo, salate, e fate rosolare su entrambi i lati.

Dopo di che, continuando sempre a cuocere, aggiungete anche il preparato con i peperoni, mantecate, e se serve, aggiungete un mestolo di acqua. Lasciate cuocere altri 5 minuti, a fuoco medio con coperchio.

Spolverizzate con del prezzemolo fresco tritato, e servite caldo.

Suggerimenti

Se preferite, potete impanare i filetti di pollo nella farina prima di farli rosolare, così da ottenere un piatto ancora più cremoso. Inoltre, potete aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco, farlo sfumare, e poi aggiungere il sugo con i peperoni.

Rispondi